E’ attivo da alcuni anni, in collaborazione con esperti del settore, il progetto della “Terapia della bambola”, destinato principalmente a quegli Ospiti con gravi deficit cognitivi. La cosiddetta “Dolly therapy” si è rivelata utile per gestire i disturbi del comportamento, riattivare i processi comunicativi, relazionali ed affettivi e sostenere il tono dell’umore.

E’ ora attivo anche il Treno terapeutico per la Terapia del viaggio, l’acquario e il camino virtuali. Gli ambienti sono stati adeguati per andare incontro alle necessità degli ospiti con demenza e malattia di Alzheimer.