A dare un pizzico di colore alle tue giornate e farti ritrovare il sorriso dopo litigi o delusioni ci pensano i colori. Basta scegliere quelli giusti. Quando l’umore va sotto la suola delle scarpe ed ogni tentativo di tirarlo su risulta vano, non c’è cioccolata o shopping consolatorio che tenga. Se le amiche danno segni di sofferenza di fronte al tuo perenne stato catalettico ed in famiglia hanno smesso di chiederti ossessivamente a cosa sia dovuto il tuo broncio, è ora di correre ai ripari pennellando di colori accesi e decisi la tua vita.
Mai sentito parlare della cromoterapia? Negli USA è quasi una mania che ha contagiato celebrità e persone comuni. Sì, perché i vantaggi sono innumerevoli e se il tuo budget non ti consente di regalarti un pacchetto in una beauty farm con fasci di luce colorata, puoi comunque sfruttare i benefici naturali dei colori per dare una sferzata di energia alle tue giornate. Abbigliamento: inevitabilmente il malumore o uno stato di down psicofisico si riflette sulle scelte personali in campo del vestiario.
Le magliette nere, i pantaloni grigi o il pullover dai cori sbiaditi a causa dei troppi lavaggi, non sono solo sintomo di un look prevalentemente buio o di scarsa cura della persona, spesso dietro una poca cura e la prevalenza del non colore si cela un malessere che noi stessi non riusciamo ad identificare. Prova ad osare una maglietta giallo limone, il colore solare per antonomasia, stimolante naturale dell’adrenalina o ravviva il tuo look con un dettaglio (una fascia, un cerchietto o magari un foulard arancione), arancione dalle grandi proprietà rivitalizzanti dello spirito. La stanza: l’ambiente in cui vivi, in particolare il colore delle pareti che circondano la tua stanza, sono fondamentali per aiutare il corpo e la psiche a ritrovare il loro naturale equilibrio. Per questo la scelta 22 della colorazione non deve essere casuale, ma attentamente ponderata.
La tua stanza, ovvero l’ambiente in cui studi e riposi è consigliabile tinteggiarla con il giallo chiaro, tenue, caldo e riposante. Secondo le teorie del “feng shui”, il blu viene considerato un ottimo sedativo naturale e un’efficace rimedio contro l’insonnia, tanto da consigliare tale colore in tutte le sue tonalità anche per le lenzuola. Il blu stimolerebbe infatti il rallentamento dei battiti cardiaci e della respirazione producendo un rilassamento profondo che spinge alla calma e facilita la concentrazione.
Un consiglio: armata di pennello e una buona dose di pazienza, puoi dedicarti tu stesso al restauro della tua camera, servirà a scaricare lo stress e sentirai ancor più tuo quell’ambiente!

La Fisioterapista Letizia